SVN logo
SVN solovelanet
sabato 26 settembre 2020

Coppa America il protocollo è stato pubblicato

Ieri, via Facebook Grant Dalton ha spiegato il nuovo protocollo della prossima America’s Cup

Abbonamenti SVN
ADV
Auckland (New Zeland) – Ieri Grant Dalton, il Ceo del ETNZ defender della Coppa America, ha annunciato la pubblicazione del nuovo protocollo della prossima Coppa America e ne ha spiegato i contenuti in una diretta Facebook.

Il nuovo protocollo cambia profondamente la Coppa cercando di riportarla ai valori originari. Innanzitutto dai contenuti e dai toni si nota come il Challenger of Record, ovvero il team Luna Rossa capeggiato da Patrizio Bertelli, sia considerato parte integrante dell’organizzazione della Coppa e non un figurante come avveniva nell’era Oracle.

Come Dalton ha ripetuto più volte le decisioni sono state prese di comune accordo dopo lunghe e amichevoli discussioni.

Il protocollo prevede che:

Le barche
Le barche saranno dei monoscafi da 75 piedi tecnologicamente molto avanzati. Le regole di classe dei nuovi AC75 saranno pubblicate il 31 marzo del 2018. Sarà quindi allora che si saprà come saranno realmente queste barche.

La laminazione delle barche dovrà essere condotta necessariamente nel paese di appartenenza del circolo velico che partecipa alla sfida. Nel protocollo ci si limita a parlare di laminazione e questo fa sorgere la domanda se l’assemblaggio della barca e le appendici potranno essere fatte o meno in un altro paese.

Ogni team potrà avere due barca che dovranno essere messe in acqua in due momenti diversi. La prima barca potrà essere varata solo dopo il 31 marzo 2019 e la seconda dopo il 1 febbraio 2020.

I team
Ai team che lanceranno la sfida sarà vietato allenarsi con le due barche contemporaneamente, mentre sarà permesso al defender in quanto questo non partecipa alle regate preliminari.

Diversamente da quanto sembrava in un primo momento gli equipaggi non avranno il vincolo di cittadinanza. Il protocollo prevede che tre membri dell’equipaggio debbano essere cittadini della nazione alla quale appartiene lo Yacht Club, mentre il resto dell’equipaggio potrà avere altre cittadinanze ma dovrà dimostrare di essere effettivamente presente nel paese per 380 giorni tra il 1 à settembre del 2018 e il 31 agosto del 2020.

Giudici e stazzatori
Il Race Management sarà completamente indipendente e sarà guidato da un Direttore di Regata. Gli Umpire e la Giuria giudicheranno le proteste relative alle regate.
Il controllo delle barche sarà affidato a un comitato di stazza indipendente che avrà il compito di assicurarsi che le barche rispondano sempre alle regole di stazza dei nuovi AC75.
Un comitato denominato Arbitration Panel sarà chiamato a giudicare su tutte le dispute inerenti al protocollo. Tutte le sue decisioni dovranno essere rese pubbliche.

Prada Cup
E’ stato ufficializzato che Prada prenderà il posto della Louis Vuitton, nasce quindi la Prada Cup. Questa sarà organizzata dal Team Luna Rossa in qualità di Challenger of record, mentre il Defender avrà il compito di organizzare il Match finale.

Defender e Challenger of record gestiranno insieme gli aspetti commerciali come ad esempio le sponsorizzazioni e i diritti televisivi dell’insieme America’s Cup.

Il nuovo protocollo disegna una nuova Coppa dove il peso del Defender è molto ridimensionato, mentre prende corpo quello del Cahllenger of record e si garantiscono i diritti degli sfidanti.

L’epoca di Larry Ellison è definitivamente finita, la Coppa America torna a essere una competizione sportiva.