SVN logo
SVN solovelanet
sabato 26 settembre 2020

Finalmente Luna Rossa è in acqua

Varato ieri a Aukland il mostro argenteo voluto da Patrizio Bertelli per la coppa del 2013

Abbonamenti SVN
ADV
Aukland – E’ enorme questa Luna Rossa dagli scafi argentei, a guardala da sotto ci si sente piccolissimi e ci si domanda “ma come si può avere il controllo di un mostro simile?” In effetti, quella che ha abbandonato il piazzale della base di Aukland di Luna Rossa per scendere nelle tiepide acque Australiane, è un mostro da 22 metri di lunghezza per 14 di larghezza, ma che, soprattutto, è mosso da un ala rigida di 40 metri di altezza.

Arrivare all’appuntamento di ieri è già stata, di per se stessa, una grande vittoria. Infatti, il padron di Prada, Patrizio Bertelli, malato di Coppa, ha esitato a lungo prima di gettare il guanto della sfida e quando lo ha fatto, sei mesi fa, ormai tutti i suoi avversari erano già molto avanti con gli studi e le sperimentazioni, ma Bertelli, come spesso gli succede, ha incontrato la dea bendata e ci ha fatto un patto, “dammi qualcuno che ha già il know-how e io faccio la sfida” ed ecco apparire i Kiwi che di know-how su barche di questo tipo ne hanno, mettersi a disposizione di Luna Rossa e imprimergli quel boost necessario a bruciare i tempi.

Grazie all’accordo con i Kiwi, Bertelli si è deciso a aprire la nuova campagna di Coppa America e da quel momento si è messa in moto una macchina perfetta che ha sorpassato ogni problema con l’irruenza di un mediano di mischia.
Luna Rossa farà la sua prima apparizione sui campi di regata a luglio prossimo per la Louis Vuitton Cup, fino a quel momento, continueremo a vedere i due Ac 45 Luna Rossa che hanno preso parte ai World Series.

La novità assoluta è rappresentata dai cosiddetti 'foil' che, in una barca a vela, svolgono le funzioni di sostentamento, come negli aliscafi, e di deriva, mentre il terzo foil è nel timone.