SVN logo
SVN solovelanet
mercoledì 30 settembre 2020

Come la vela ha cambiato la vita di Morgan Freeman

L’attore americano racconta a un network americano come una burrasca in mare gli cambiò la vita

FeB
ADV
New York - Qualche settimana fa il famoso e premiato attore e regista americano Morgan Freeman, in un’intervista al network USA Today, ha rivelato come la vela abbia cambiato la sua vita e determinato il raggiungimento del successo.

Avvicinatosi al mondo della vela nel 1969 Freeman racconta quanto quella crociera organizzata con sua moglie nel lontano 1979 da Bermuda a New York rappresentò una pietra miliare nel suo cammino di vita.

Fu una navigazione non facile che durò dieci giorni durante i quali Freeman s’imbatte in una forte burrasca. Freeman racconta della paura, dell’ansia e della consapevolezza di dover prendere in mano la situazione. "Pensai che saremmo morti, il mare si abbatteva con violenza sulla barca che si scuoteva tutta a ogni onda, avevamo paura. Poi capii che c’erano solo due cose che potevo fare: stare sotto coperta attaccato alla radio a chiedere un soccorso che non sarebbe mai arrivato, o darmi da fare e cercare di cambiare la situazione e guadagnarmi una possibilità di farcela. Presi la mia decisione e così uscii sul ponte e mi diedi da fare”.

Freeman e la moglie combatterono con il mare a lungo, ma alla fine riuscirono a superare la burrasca e tornare a terra sani e salvi.

Un’esperienza che ebbe su Freeman un grande impatto d’impatto, lo fece smettere di bere e lo portò a prendere in mano le redini della propria vita, sino a riuscire ad arrivare al successo.

“Quel viaggio in mare influii su tutta la mia vita. Fu un viaggio eccezionale. - ricorda Freeman – In quell’occasione ho capito che non si può semplicemente rimanere nascosti e aspettare che qualcuno faccia le cose per te e ti venga a salvare. L’unico modo per misurarsi nella vita, è quello di provare a fare le cose, come feci quella volta”.

Coincidenza volle che, pochi mesi dopo che Freeman aveva vissuto la sua avventura, il cantante dei Beatles, John Lennon, avesse un’esperienza simile e altrettanto significativa sulla rotta da Bermuda a Rhode Island.