SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 22 ottobre 2020

Disperso in mare sottoufficiale della Guardia Costiera

Aurelio Vissalli, sottoufficiale della Guardi Costiera, si è tuffato in un mare in burrasca per salvare un quindicenne che non riusciva a tornare a terra. Dopo aver salvato il ragazzo il sottoufficiale è scomparso in mare

Abbonamenti SVN
ADV
Milazzo – Sul lungomare si Milazzo, in Sicilia, l’incoscienza di due quindicenni sabato mattina è costata la vita a un sottoufficiale della Guardia Costiera.

I due ragazzi, nonostante l’allerta meteo e un mare in burrasca, hanno voluto tuffarsi per fare un bagno. I due si sono subito trovati in difficoltà a causa delle grandi onde che li risucchiavano al largo. Mentre uno dei due ragazzi riusciva a guadagnare la spiaggia, dal balcone di una casa sul mare un uomo ha visto i ragazzi in difficoltà e ha dato l’allarme.

Il secondo ragazzo vista l’impossibilità di tornare a terra si è aggrappato a una boa.

Sulla spiaggia sono arrivati subito gli uomini della Guardia Costiera e due ambulanze. Tre uomini delle Capitanerie hanno indossato i giubbotti salvagente e sono entrati in acqua dirigendosi verso il ragazzo aggrappato alla boa.

Le onde erano molto alte e si è ritenuto che l’intervento con le motovedette sarebbe stato troppo pericoloso per questo si è optato per il raggiungimento del naufrago da terra.

Il ragazzo è stato salvato e messo in sicurezza, ma nel rientrare a terra, un sottoufficiale della Guardia Costiera, Aurelio Vissalli, è stato portato via dalle onde ed è scomparso.

Immediate le ricerche, questa volta con una motovedetta partita da Lipari e un elicottero. Anche un rimorchiatore ha tentato di uscire in mare ma la burrasca lo ha respinto.

Le ricerche sono proseguite sino a sabato sera e sono riprese all’alba di domenica, poi verso le 8 della mattina, il corpo di Vissalli è stato trovato e recuperato.

L’uomo aveva 40 anni e da 20 era in Guardia Costiera, lascia una moglie e due figlie piccole.