SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 29 ottobre 2020

A Porto Cervo vince Nerone

Lo scafo di Massimo Mezzaroma ha dominato la competizione, concludendo la propria fatica con dodici punti di vantaggio sugli australiani di Kokomo

Abbonamenti SVN
ADV
Porto Cervo - La Costa Smeralda ha congedato ieri con trenta nodi di maestrale la flotta di Farr 40 che per tre giorni si è affrontata nelle acque davanti a Porto Cervo in occasione della seconda tappa del circuito europeo.

Alla fine l'ha spuntata “Nerone”, lo scafo di Massimo Mezzaroma con Vasco Vascotto alla tattica, dominatore di una competizione conclusa con dodici punti di vantaggio sugli australiani di “Kokomo” e tredici su “Mascalzone Latino”, terzo classificato grazie alla vittoria nell'unica regata disputata domenica. “Abbiamo chiuso al meglio il circuito - ha detto ha detto Sodo Migliori, timoniere di Nerone, dopo la prova di domenica conclusa al terzo posto - perchè siamo riusciti a controllare gli avversari nonostante il vento fosse salito a trenta nodi”.

Per lo Yacht Club Costa Smeralda e i quaranta piedi di concezione americana non è comunque tempo di ammainare bandiere e vele. Domani inizia infatti la Rolex Sardinia Cup, il campionato del mondo Isaf a squadre; un evento, a cadenza biennale, che vedrà affrontarsi Farr 40, appunto, Swan 45 e TP 52. A difendere i colori italiani ci sarà un terzetto d'eccezione: “Mascalzone Latino” di Vincenzo Onorato (Farr 40), “Audi TP 52” di Riccardo Simoneschi (TP 52) e “Dsk-Comifin” di Danilo Salsi (Swan 45).