SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 22 ottobre 2020

Tragedia al Marina di Loano: una donna si salva, tre i morti

All’interno del Marina di Loano un venti metri prende fuoco, dei 4 occupanti, uno si salva

Abbonamenti SVN
ADV
Loano – Verso le 6 di questa mattina un’imbarcazione a motore Maiora di 22 metri battente bandiera tedesca ha preso fuoco mentre al suo interno si trovavano quattro persone: due uomini e due donne.

Una delle due donne si è salvata uscendo da un passauomo e buttandosi in mare. La donna salvatasi ha 51 anni ed è tedesca come le altre tre persone che sono decedute nell’incendio rimanendo bloccate a prua. Tra le tre persone c’era anche la sorella della donna salvata e i rispettivi consorti.

Scattato l’allarme sono intervenuti due squadre di vigili del fuoco da Albenga e da Finale Ligure.

I vigili del fuoco hanno cercato di liberare le persone prigioniere a prua anche tentando di segare lo scafo, ma senza successo.

I due uomini e la donna sono morti asfissiati.

La magistratura ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo e incendio colposo.

Tra le varie cose da capire è come sia stato possibile che gli uomini di Marina di Loano non siano riusciti a mettere fine all’incendio prima che questo diventasse indomabile. Ogni porto dovrebbe avere del personale sempre in servizio addestrato allo spegnimento degli incendi e delle attrezzature per farlo. In questi caso la rapidità del primo intervento può fare la differenza tra la vita e la morte.