SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 22 ottobre 2020

Laura Dekker può partire

Secondo la sentenza della Corte di Middelburg, la giovane quattordicenne può circumnavigare il globo. E lei ha già annunciato che potrebbe levare gli ormeggi entro due settimane

Abbonamenti SVN
ADV
L'Aia – Via libera per Laura Dekker. La Corte distrettuale di Middelburg, in Olanda, ha infatti respinto la richiesta dell'Agenzia per la protezione all'infanzia di prolungare fino ad agosto del 2011 l'ordinanza che impediva alla velista quattordicenne di salpare per il giro del mondo. Il provvedimento dell'ente sociale, che scade domenica, costringeva infatti la baby-velista a rimanere a terra per adempiere ai propri doveri di studentessa e perchè un viaggio simile ne avrebbe potuto danneggiare lo sviluppo emotivo e sociale.
Secondo la corte olandese, tuttavia, non è possibile stabilire se un giro del mondo in barca a vela possa avere tali ripercussioni su una ragazza di quattordici anni e per questo motivo ha autorizzato Laura a salpare, ovviamente con il consenso dei genitori. E il benestare di entrambi, oggi separati, la giovane skipper l'ha già conquistato. Se il padre, infatti, l'ha sempre sostenuta, la madre, un tempo restia a lasciarla partire, negli ultimi tempi ha cambiato idea lanciando anche un appello su un giornale olandese perchè Laura ottenesse l'autorizzazione a partire.
La ragazza, che ha già completato una traversata dall'Olanda all'Inghilterra e negli scorsi mesi era fuggita alle Antille per realizzare il suo sogno, ha tanta voglia di levare gli ormeggi; sul proprio blog ha annunciato che potrebbe farlo entro due settimane. La sua, tuttavia, non sarà una circumnavigazone non-stop; dovrebbe durare circa due anni ed essere composta da ventisei tappe.