SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 29 ottobre 2020

Inarrestabile Joyon

Il velista francese ha raggiunto sabato scorso il Capo di Buona Speranza in 15 giorni, 7 ore e 16 minuti, migliorando di oltre quattro giorni il rilevamento fatto segnare nel 2005 da Ellen Mac Arthur

Abbonamenti SVN
ADV
Città del Capo - Continuano senza interruzione, a una velocità media di circa venti nodi, le planate in oceano di “Idec”, il maxi-trimarano di Francis Joyon, impegnato a stabilire il nuovo primato di circumnavigazione del globo in solitario.

Il velista francese ha raggiunto sabato scorso il Capo di Buona Speranza in 15 giorni, 7 ore e 16 minuti, migliorando di oltre quattro giorni il rilevamento fatto segnare nel 2005 da Ellen Mac Arthur, attuale detentrice del record. Solo Bruno Peyron, a bordo di “Orange 2” con un team di quattordici persone, riuscì a doppiare la punta meridionale del continente africano più velocemente (15 giorni, 5 ore e 21 minuti).

Le prestazioni di “Idec” sembrano migliorare giorno dopo giorno. Il trimarano, partito da Brest il 23 novembre, ieri ha percorso nelle 24 ore oltre seicento miglia alla velocità media di 24,8 nodi. Oltre al record di Ellen, nel mirino di Joyon c'è anche il primato di Yvan Bourgnon che, a bordo di “Brossard”, riuscì a percorrere più miglia di tutti (610,45) in ventiquattro ore consecutive di navigazione.