SVN logo
SVN solovelanet
domenica 27 settembre 2020

Genova 2011, il consuntivo

Il 51esimo salone nautico di Genova chiude i battenti con un bilancio superiore alle aspettative

Abbonamenti SVN
ADV
Genova - I visitatori sono stati 226.000 con un calo del 13% rispetto a quelli dell’anno scorso, un calo che si è registrato soprattutto nel primo week-end, quando, probabilmente le persone hanno preferito godersi un'ultima giornata di mare e rinviare la visita al salone nel week-end successivo.
Gli espositori erano 200 in meno rispetto l'anno scorso.
A giudizio di Anton Francesco Albertoni, presidente dell’Ucina (associazione Industriali della Nautica) il
salone è andato meglio del previsto e lascia sperare nell’inizio di una ripresa del settore.
Non sono mancate le polemiche. Gli espositori del padiglione S hanno protestato fortemente per le condizioni nelle quali si sono trovati a lavorare. La temperatura al primo piano del padiglione era insopportabile e l’impianto di aria condizionata, pur presente, non è stato attivato. Inoltre le condizioni delle strutture del padiglione sono ormai fatiscenti. Polemiche anche per la pulizia generale del salone e, in particolare, dei servizi igienici. Molto criticata, dagli espositori della vela, la chiusura dell’ingresso di ponente, quello più vicino al settore vela.
Nell’insieme, la vela ha tenuto molto bene e l’interesse per le molte novità esposte è stato alto. Diverse le barche vendute e numerose le trattative iniziate. Meno bene è andato il settore motore, specialmente nella fascia tra i 13 e i 20 metri.