SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 1 ottobre 2020

Pasini tricolore, gran vittoria su Cian

Splendido successo per lo skipper ravennate, che in finale liquida con un netto e meritato 3-1 il più esperto e decorato avversario, ex timoniere di Shosholoza in Coppa America

FeB
ADV
Gaeta – Jacopo Pasini è il nuvo campione italiano di match race. Il giovane atleta ravennate ha conquistato domenica il secondo titolo tricolore in carriera nelle acque del Golfo di Gaeta, al termine di una splendida finale, vinta con il punteggio di 3-1 nei confronti di Paolo Cian. In un campo di regata illuminato da uno splendido sole e attraversato da venti di circa quindici nodi, i due velisti erano approdati alla finalissima, vincendo in maniera netta i duelli delle semifinali. Cian ha avuto la meglio senza troppi problemi di Fabio Mazzoni, mentre Pasini ha dovuto faticare un po' di più, concludendo comunque il duello con il punteggio di 2-0, contro Simone Ferrarese, che ha poi concluso il campionato al terzo posto.
La finale è stata ricca di colpi di scena. Nei primi due match Pasini ha costretto Cian ad altrettante penalità. Il velista napoletano non è così mai riuscito a mettere la prua della propria barca davanti a quella avversaria. L'ex timoniere di Shosholoza si è però rifatto nella regata successiva, rimontando una partenza difficoltosa e scontando in tempo un'altra penalità sulla linea d'arrivo. Vittoria che però non è bastata per completare la rimonta, in quanto nella manche successiva Pasini si è imposto al termine di un acceso duello di virate e strambate, in cui Cian prima è caduto in una straorza e poi ha dovuto soccombere con due penalità a carico, rimediate al termine del primo lato di poppa.
"Sono molto felice – ha raccontato Pasini – già dall'inizio della settimana mi sentivo in forma, ero a mio agio con la barca e le condizioni meteo del golfo. E' un risultato che condivido con il mio equipaggio, che è tornato quello titolare. L'allenamento ha pagato, e vincere con un grande campione come Paolo Cian è una soddisfazione enorme”. A completare l'equipaggio del JP Sailing Team c'erano Alberto Ricci, Manuele Pasotti e Carlo Mazzini.