SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 28 maggio 2020

LA RECENSIONE DEL LIBRO

19/04/06

Un libro in cui il mistero si intreccia con la narrazione storica, il fascino della ricerca di un tesoro si fonde con la curiosità per la ricostruzione di avvenimenti passati. Le Autorità britanniche restituiscono all’Italia un bottino recuperato illegalmente dalla nave Pollux, affondata nel XIX secolo al largo dell’Isola d’Elba. Il fatto spinge i due autori a fare delle ricerche per saperne di più su questa vicenda dai contorni poco chiari: perché non si era mai parlato in Italia del relitto e del suo possibile tesoro? E come è possibile, che un gruppo d’inglesi sia riuscito a rubare un bottino che giaceva nascosto a solo tre miglia dalle coste senza destare i sospetti dell’autorità? A

Enrico Cappelletti è stato sommozzatore per un’azienda di lavori subacquei, ha maturato esperienza come giornalista e ha fondato un giornale sull’idrospazio. Gianluca Mirto è un ricercatore di informazioni storiche per il riconoscimento dei relitti. Nel 2003 ha fondato l’ARI, Agenzia Relitti Italia.