SVN logo
SVN solovelanet
domenica 31 maggio 2020

La Grecia chiede il test per il Coronavirus a chi vuole entrare nel paese

Ieri il ministro del turismo greco ha detto che con tutta probabilità per arrivare in Grecia bisognerà fare un tampone prima di partire

Abbonamenti SVN
ADV
Atene (Grecia) – Il ministro del turismo greco ieri, giovedì 8 maggio, ha annunciato che, con tutta probabilità (non lo ha ancora dato per certo) quest’estate, quando inizierà la stagione e si potrà arrivare in Grecia (la previsione del governo è dal 1° luglio), bisognerà farlo dopo aver fatto un test in aeroporto.

Il ragionamento del ministro è che chi raggiunge la Grecia non può passare le vacanze con l’incubo di essere contagiato e pensa che una soluzione potrebbe essere quella di far fare un test nell’aeroporto di partenza in modo da poter stare tranquilli già in aereo.

Il problema è che il test sarebbe a carico del viaggiatore e, ad esempio, nell’aeroporto di Vienna un test per il Coronavirus costa 190 euro, il che significa che una famiglia di 5 persone spenderebbe 950 euro oltre a quanto speso per la vacanza.

Il ministro ha detto di essere cosciente che il prezzo del test è molto alto, ma lui conta molto sul fatto che a luglio lo stesso potrebbe deprezzarsi e costare qualcosa intorno ai 10 euro a persona.

Parole