SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 29 ottobre 2020

Rubano lo yacht, ma finiscono in secca

L'unità si è insabbiata poche miglia dopo nei pressi della foce del fiume Tagliamento. I ladri hanno così abbandonato la barca, raggiungendo la riva a nuoto

Abbonamenti SVN
ADV
Udine - Ladri scaltri, ma di discutibili capacità marinare. Un gruppo di ignoti, infatti, è riuscito sabato scorso a rubare uno yacht a motore di diciotto metri e mezzo ormeggiato nella darsena di Marina Uno a Lignano Riviera, in provincia di Udine. Tuttavia, l'unità si è insabbiata poche miglia dopo nei pressi della foce del fiume Tagliamento. I ladri hanno così abbandonato la barca, raggiungendo la riva a nuoto, cosicché i carabinieri, allertati dai vicini di banchina dell'imbarcazione, una volta giunti sul posto non hanno potuto far altro che rilevare la presenza dello yacht “Emi” intrappolato nei bassifondi della riviera veneta. La barca, del valore di circa un milione d'euro, apparteneva a Ivo Zanatta, imprenditore calzaturiero locale.