SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 22 ottobre 2020

Sventato il furto di uno yacht di lusso

Gli uomini della Polmare di Livorno, allertati insieme alle altre capitanerie dell'Alto Tirreno dal comando del porto ligure, sono riusciti a intercettare i fuggitivi al largo delle Cinque Terre

Abbonamenti SVN
ADV
La Spezia - Si è conclusa dopo poche ore l'avventura di due ladri che, nella notte tra mercoledì e giovedì, hanno provato a rubare uno yacht a motore lungo venti metri, del valore di circa tre milioni d'euro ormeggiato sulla banchina del cantiere Metalcost a Sarzana. Gli uomini della Polmare di Livorno, allertati insieme alle altre capitanerie dell'Alto Tirreno dal comando del porto ligure, sono riusciti a intercettare i fuggitivi al largo delle Cinque Terre, recuperando lo scafo ma non i delinquenti. Questi ultimi, infatti, dopo aver condotto verso una secca il Vertigo 63 prodotto dal cantiere Nautica Cesarola di Peschiera, si sono tuffati in mare riuscendo a scappare.
Il loro colpo, però, era stato studiato nei dettagli, in quanto avevano preso possesso dell'imbarcazione nonostante le chiavi d'accensione non fossero a bordo. Lo yacht, non ancora immatricolato, era da poco arrivato dalla Sardegna per essere esposto al prossimo Salone Nautico di Genova.