SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 22 ottobre 2020

Subito Alfa Romeo

Entrambe le barche di Neville Crichton hanno primeggiato in classe Racing e Mini Maxi, dove il nuovo scafo neozelandese è stato affidato a Torben Grael

Abbonamenti SVN
ADV
Porto Cervo - E' iniziata ieri, con un maestrale di quindici nodi, la Maxi Yacht Rolex Cup, competizione organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda che nella prima prova ha visto affrontarsi i quaranta scafi iscritti (suddivisi nelle classi Racing, Mini, Wally e Cruising) lungo un percorso di trentacinque miglia, con partenza e arrivo a Porto Cervo dopo aver doppiato Punta Sardegna e la secca di Lavezzi (i Cruising hanno virato al faro di Barrettinelli).

La vittoria di giornata, in tempo reale, è andata al solito Alfa Romeo di Neville Crichton che però è scivolato fuori dal podio nella classifica in tempo compensato della classe Racing, comandata da Numbers, con Ernesto Bertarelli al timone, davanti a Money Penny di Jim Swartz e alla statunitense Rosebud.

Ottimo esordio anche quello di Alfa Romeo 3, il nuovo scafo del team neozelandese, in quest'occasione affidato alle scelte tattiche di Torben Grael. La barca ha preceduto sulla linea del traguardo il resto dei Mini, risultando quinta dopo le attribuzioni degli handicap di stazza.

Sedicesima invece Acaia Cube, l'unità noleggiata dall'attore Claudio Amendola, comunque soddisfatto a fine regata: “Da anni navigo in Sardegna - ha detto - in particolare sulle barche d'epoca, dove il mio ruolo consueto è alle manovre dell'albero. Oggi a bordo ho scelto di godermi la regata da puro armatore”.

In classe Wally il primo posto provvisorio è occupato da Magic Carpet 2 di Lindsay Owen Jones, mentre tra i Cruising è salito al comando Ranger (l.f.t. 41,60 mt.).