SVN logo
SVN solovelanet
martedì 29 settembre 2020

Alfa Romeo prossima alla vittoria

In un'edizione caratterizzata dalle arie leggere, il maxi di Neville Crichton gode di un buon vantaggio su Morning Glory e Thuraya Maximus

FeB
ADV
Sicilia - Caratterizzata dalle arie leggere, l'edizione 2006 della Middle Sea Race si avvia a conclusione. “Alfa Romeo”, il super maxi di Neville Crichton guida infatti la flotta con un rassicurante margine di vantaggio su “Morning Glory”, l'ottantasei piedi di Hasso Plattner, e su “Thuraya Maximus”, l'avvenirsitico maxi condotto da Lorenzo Bodini e Paul Cayard.

Se il discorso relativo ai line honours sembra essere ormai chiuso - il successo numero 102 per il team di “Alfa Romeo” dovrebbe concretizzarsi nelle prossime ore - i due inseguitori si apprestano a darsi battaglia a ridosso di Malta, visto che continuano a navigare praticamente ingaggiati.

Tra i leaders e il grosso della flotta, al momento bloccata davanti a Trapani, gravita “ABN Amro One”, il VOR 70 di Mike Sanderson, già dominatore della Volvo Ocean Race.

Le condizioni di vento leggero rendono attualmente impossibile fare una previsione sul vincitore in tempo compensato: permanendo tale situazione, infatti, a essere favoriti saranno i maxi yacht, mentre un improvviso aumento delle brezze potrebbe regalare gloria a scafi come “Atalanta II”, lo scafo di Carlo Puri negri vincitore della scorsa edizione, lo Swan “Moneypenny”, lo Sly 47 “Rocket”, il Cookson 50 CK “Cippa Lippa 8” o a qualcuno dei tanti X-Yachts in gara.