SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 22 ottobre 2020

Trovato morto sulla sua barca, il corpo, più tardi, scompare

Prima che la polizia riesce a portare via il corpo del solitario americano, questo scompare

Abbonamenti SVN
ADV
Tahiti – Un velista americano di 74 anni ha avvertito la moglie via telefono che si sentiva poco bene e che avrebbe interrotto il suo viaggi nell’Oceano Pacifico per dirigersi verso Tahiti nella Polinesia francese per farsi vedere da un medico.

Dopo 5 giorni da quella telefonata, non ricevendo alcun altro segno di vita, la moglie si è preoccupata e ha lanciato l’allarme coinvolgendo la polizia di Tahiti e l’MRCC, il centro di coordinamento Search&Rescue.

Dopo alcune ore dall’inizio delle ricerche, grazie al debole segnale del GPS, la barca è stata localizzata, si trovava sulla battigia di una spiaggia di Tahiti.

Arrivata a bordo, la polizia ha trovato il corpo dell’uomo in avanzato stato di decomposizione.

Un corpo in quelle condizioni per essere portato via aveva bisogno dell’intervento di specialisti, così la polizia ha deciso di lasciare il marinaio americano a bordo per un'altra notte e tornare il giorno dopo per effettuare il trasporto, ma quando la squadra di recupero è tornata sul luogo, del corpo non c’era più traccia.

La notte il mare si è agitato e la polizia suppone che le onde abbiano portato via il corpo. Due motovedette hanno cercato il corpo per diverse ore, ma alla fine la polizia ha deciso di darlo per perso.