SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 29 ottobre 2020

A 75 anni il giro del mondo va a scogli

Una tempesta ha colto di sorpresa ieri Peyr Alois e il suo Beneteau 43 al largo di Capo Vaticano. Ad attirare l'attenzione degli abitanti del Villaggio Robinson, il barboncino che era a bordo con lo skipper

Abbonamenti SVN
ADV
Tunisi – Staccare da tutto, salire in barca e girare il mondo. Un sogno per molti velisti. Lo stesso che ha coltivato e realizzato Peyr Alois, giornalista ceco di 75 residente in Australia. Peccato che la sua avventura si è conclusa la scorsa notte al largo di Capo Vaticano, mentre stava navigando verso la Tunisia.
La sua barca, un Beneteau da quarantatre piedi datato 1984, è finita sugli scogli in seguito all'ondata di maltempo che si è abbattuta sull'Italia meridionale. E per fortuna che Peyr non era solo. Con lui, infatti, il fidato barboncino che abbaiando in continuazione ha attirato l'attenzione dei residenti del Villaggio Robinson, accorsi sul posto e pronti a chiamare repentinamente i soccorsi. Le condizioni di Peyr non destano alcuna preoccupazione, tanto che il velista non è stato neanche ricoverato in ospedale ma ha trascorso la notte in un hotel nelle vicinanze. Della barca, invece, non si hanno ancora notizie.
Lo skipper settantacinquenne aveva venduto molti dei suoi averi per intraprendere questo viaggio, in cui aveva già toccato le sponde di Germania e Portogallo. In barca si era portato anche una bicicletta per spostarsi durante le escursioni a terra.