SVN logo
SVN solovelanet
lunedì 30 novembre 2020

Capo Verde alle spalle, ora l'ostacolo calme equatoriali

La flotta dei sette Volvo Ocean 65 dal giorno della partenza si separa e prende strade diverse

Abbonamenti SVN
ADV
Atlantico - Per la prima volta dalla partenza della prima tappa della Volvo Ocean Race, ieri la flotta dei sette Volvo Ocean 65 ha preso strade diverse. I team, infatti, hanno approcciato con rotte differenti l'arcipelago di Capo Verde, salvo poi ritrovarsi tutti di nuovo in gruppo, o perlomeno con distanze misurabili in solo qualche decina di miglia.
Dopo nove giorni di regata la lotta in Atlantico resta serrata e c'è il prossimo, difficile, ostacolo da superare: le calme equatoriali, un vero rompicapo per i navigatori.

“Le valli verdissime e le pareti ripide delle isole di Capo Verde hanno richiamato tutti in coperta, per guardare uno scenario molto bello, illuminato dalla luce della luna. Uno spettacolo veramente incredibile.” Ha commentato da bordo di Abu Dhabi Ocean Racing il giovane australiano Luke Parkinson.

“E' stato fantastico navigare così vicini a delle montagne tanto alte, eravamo forse solo a un miglio di distanza quando abbiamo strambato. Se non fosse per questa regata non avrei mai potuto fare un'esperienza del genere!”

Posizioni alle ore 9:59 UTC di oggi 21 ottobre 2014
1 – Abu Dhabi Ocean Racing
2 – Team Brunel
3 - Dongfeng Racing Team
4 – MAPFRE
5 – Team Vestas Wind
6 – Team Alvimedica
7 – Team SCA

Una situazione da seguire da vicino anche con lo strumento del tracker Virtuale Race