SVN logo

Il doping arriva in Coppa America

27 settembre 2007

Torqeedo
ADV
Un velista di Alinghi, di cui si ignora ancora il nome, è risultato positivo ai test antidoping durante l'ultima Coppa America. La sostanza incriminata sembra essere riconducibile alla cannabis ed è stata riscontrata all'atleta del team svizzero in un test di routine al termine della seconda regata della finale contro Team New Zealand.

L'episodio è stato tenuto nascosto finora, in quanto sia la società antidoping incaricata di effettuare i controlli, la Antidoping Norway, che l'Isaf, hanno sempre dichiarato che durante l'ultima edizione di Coppa America nessun atleta era stato trovato positivo ai controlli.

Una fuga di notizie però, ha fatto emergere il fatto; l'atleta avrebbe inoltre chiesto di effettuare le controanalisi, risultate positive anch'esse.

A giorni si dovrebbe conoscere la sentenza e i dettagli dell'accaduto. Alinghi non rischia di perdere la Coppa, mentre il velista incriminato potrebbe essere squalificato dall'attività agonistica per due anni.

© Riproduzione riservata