SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 26 novembre 2020

Sono le correnti a sciogliere il Polo Sud

Un team universitario inglese scopre la dinamica dello scioglimento dei ghiacci in Antartico

Abbonamenti SVN
ADV
Roma - E’ stata scoperta la causa accelerante della scomparsa dei ghiacci al Polo Sud. Si tratta di correnti oceaniche calde che a causa della variazione dei venti, determinato dai cambiamenti climatici, stanno scendendo sempre più verso sud andando a erodere i ghiacci nella loro parte immersa.

La scoperta, che è stata pubblicata sulla rivista Nature, è dell’inglese Hamish Pritchard della British Antarctic Survey. La conoscenza della dinamica che porta allo scioglimento dei ghiacci potrà aiutare gli scienziati a fare previsioni più precise sui suoi tempi e studiare possibili rimedi.

Negli ultimi 50 anni, la velocità di scioglimento è aumentata notevolmente. Nel quinquennio 2003-2008, sono state registrate perdite nel fronte dei ghiacci di sette metri l’anno.

Lo studio del professore inglese, che si è avvalso delle informazioni fornitegli dal satellite IceSat della Nasa, ha dimostrato come 20 delle 54 piattaforme di ghiaccio che si trovano in Antartide, si stiano sciogliendo a causa delle correnti calde. Le 20 piattaforme aggredite dalle correnti, si trovano tutte nell’Antartico occidentale, mentre in quello orientale, lo scioglimento, secondo gli studi del team di ricerca, è dovuto alle correnti di aria calda, quindi, qui, i ghiacci vengono aggrediti nella loro parte alta.