SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 26 novembre 2020

Lagoon 42, l’evoluzione

Con questo modello la Lagoon conferma la sua volontà di fare barche più performanti

Abbonamenti SVN
ADV
Bordeaux Cedex (Francia) – La Lagoon ha presentato i disegni di un nuovo modello, il Lagoon 42.
Il 42 piedi è una fascia di lunghezza particolarmente importante per il cantiere francese
perché trait d’union tra barca armatoriale e barca da charter.

Il disegno di questa barca è stato affidato allo studio VPLP, lo studio di architettura più conosciuto per quello che riguarda gli IMOCA 60, le barche della Vendée Globe e i grandi multiscafi da regata. Una scelta che da un'idea di quanto la Lagoon voglia impegnarsi nella creazione di modelli più performanti.

Il 42 come già accaduto per il 52 e il 39 ha un albero più arretrato di quanto succede sugli altri modelli cosa che permette di avere una randa più allungata, albero più alto e boma più corto, e un fiocco più importante, piano velico che su di una barca nata per le andature portanti è ideale.

Gli scafi sono, come tipico di questa produzione, piuttosto larghi e voluminosi cosa che permette di avere degli interni molto spaziosi.

Anche per questo nuovo 42 ci sarà una versione armatore con tre cabine e una versione charter con quattro cabine.

L’armatoriale sarà nello scafo di dritta e avrà un letto centrale a poppa e un grande bagno a prua con un box doccia molto comodo. Nello spazio che divide il letto dal bagno, c’è un divano e un tavolo scrittoio toelette, oltre a due grandi armadi.

Nella versione a quattro cabine, i due scafi sono simmetrici, ognuno con una cabina a poppa e una a prua; ogni cabina ha il suo bagno.

Lagoon 42