SVN logo

Bmw Oracle rimane sulle sue

Gli uomini di Larry Ellison hanno infatti respinto l’invito al dialogo lanciato dal defender negli scorsi giorni per trovare un accordo prima dell’udienza del 14 maggio, quando gli avvocati di Bertarelli dovranno rispondere all’accusa di Bmw Oracle

Torqeedo
ADV
New York – Avanti a testa bassa, deciso a rivendicare i propri diritti nelle aule di giustizia. E’ questa la tattica di gara assunta da Bmw Oracle, che nelle ultime due ore ha rispedito al mittente due lettere provenienti da Alinghi e Green Comm Challenge.

Gli uomini di Larry Ellison hanno infatti respinto l’invito al dialogo lanciato dal defender negli scorsi giorni per trovare un accordo prima dell’udienza del 14 maggio, quando gli avvocati di Bertarelli dovranno rispondere all’accusa di Bmw Oracle per inottemperanza alla corte. In seguito, il consorzio a stelle e strisce si è anche dichiarato impossibilitato a dare una risposta chiara e precisa a Green Comm Challenge, il sindacato di Lorenzo Rizzardi che intende iscriversi alla prossima edizione di Coppa, fin tanto che la giustizia americana non avrà sciolto gli ultimi dubbi sulla data dell’evento.

Attendono la storica brocca, quindi, ancora tante giorni di contesa in tribunale perchè le speranze per intraprendere un dialogo costruttivo sembrano ormai essere tramontate da tempo. E, in questo modo, si fa sempre più difficile pensare a una Coppa a tre, con la presenza anche del consorzio rappresentato dal Circolo Vela Gargnano, in quanto il clima di incertezza che regna intorno all’evento impedisce la pianificazione di una campagna al meglio. E recuperare tanto terreno a due colossi come Bmw Oracle e Alinghi appare missione davvero ardua. Se non impossibile.

© Riproduzione riservata