SVN logo

Green Comm fa sul serio

Presso la sede del Circolo Vela Gargnano, infatti, sono iniziati i primi test in mare a bordo di un piccolo multiscafo, i cui dati rilevati sono già stati trasferiti ai professori Mario Gerla e Giovanni Lombardi, responsabili del nuovo disegno della barca

Torqeedo
ADV
Gargnano – Prende sempre più forma la sfida di Green Comm Challenge. Il team italiano, rappresentato dal Circolo Vela Gargnano, ha presentato al defender Alinghi la propria domanda di partecipazione ufficiale alla prossima Coppa America.

Oltre a invitare il sindacato di Bertarelli ad aprire la sfida con Bmw Oracle a tutti i sindacati e promuovere l’organizzazione di regolari Challenger Series, nella lettera firmata da Lorenzo Rizzardi, presidente del consorzio italiano, è anche specificato come Green Comm Challenge abbia già dato il via ai lavori per la progettazione di un nuovo catamarano da 90x90 piedi.

Presso la sede del Circolo Vela Gargnano, infatti, sono iniziati i primi test in mare a bordo di un piccolo multiscafo, i cui dati rilevati sono già stati trasferiti ai professori Mario Gerla e Giovanni Lombardi, designati come responsabili del nuovo disegno per la barca di Coppa America.

La missiva di Lorenzo Rizzardi ha già trovato una benevola risposta da parte di Ernesto Bertarelli. Organizzare una nuova Coppa, però, non sarà possibile finchè non saranno risolte tutte le pendenze giudiziare tra Bmw Oracle e Alinghi. A tal riguardo, giovedì è prevista un’udienza sull’accusa rivolta dagli avvocati di Larry Ellison al defender per inottemperanza alle decisioni della corte (Alinghi vorrebbe posticipare la disputa dell’evento da febbraio a maggio 2010).

© Riproduzione riservata