SVN logo
SVN solovelanet
domenica 27 settembre 2020

Il 20% dei diportisti quest’anno navigherà di più

L’Osservatorio Nautico Nazionale ha pubblicato il suo primo istant report sulla situazione del mercato nautico dal quale emerge che un quinto dei diportisti quest’anno navigherà di più

Abbonamenti SVN
ADV
Genova – L’Osservatorio Nautico Nazionale ha reso noti i dati del suo primo istant report scaturito da un rilevamento sul campo eseguito nel mese di luglio sul gradimento del Bollino Blu. I dati arrivano in concomitanza con quelli del primo rilevamento eseguito da SVN “su come la crisi economica abbia modificato le abitudini dei velisti italiani”.

I dati dell’Osservatorio Nautico Nazionale si riferiscono all’intero comparto nautico, mentre quelli di SVN al solo comparto vela.

Secondo l’Osservatorio Nautico Nazionale, un quinto dei diportisti italiani quest’anno navigherà più giorni rispetto all’anno scorso. L’Osservatorio ritiene che ciò sia da imputarsi al calo dei prezzi dei marina privati e all’abolizione della tassa di possesso sulle barche sino a 14 metri e riduzione per le misure oltre questo limite.

I dati scaturiti dallo studio di SVN, in linea di massima, concordano con quelli dell’Osservatorio per quello che concerne il costo dei posti barca, non trovano riscontro, invece, i dati concernenti la tassa di stazionamento che sembra non aver inciso se non per un 4% sulle decisioni del diportista.

L’Osservatorio rileva che un 34% di diportisti navigherà meno giorni di quanto fatto l’anno precedente, facendo pendere decisamente verso il rosso anche l’asticella sullo stato di salute della stagione in corso.

Per i velisti, campione rilevato da SVN, la situazione sembra essere migliore con solo un 13% che ritiene che spenderà in mare un numero di giorni minore di quanto fatto la stagione precedente, questi individuano nel perdurare dell’alto numero di controlli in mare nonostante l’annuncio del Bollino Blu, il motivo della loro rinuncia alle vacanze in barca.

Dato che fa coppia con una crescita dell’11% dei velisti che quest’anno si recheranno all’estero con le loro barche o noleggeranno una barca all’estero.

Un dato interessante è quello dell’Osservatorio Nautico Nazionale che rileva come i diportisti prevedono di spendere il 41,5% in meno durante il periodo passato in barca. Il che significa meno ristoranti, meno marina privati e più rada, meno divertimenti a terra.

L’Osservatorio Nautico Nazionale rileva come il 71% degli intervistati giudichi positivo l’introduzione del Bollino Blu e l’82% giudichi positiva la riduzione della tassa di stazionamento.

Valori invertiti per i dati SVN che rileva un 78% di velisti favorevolmente colpiti dall’introduzione del Bollino Blu, anche se con riserva di esprimersi a fine stagione sulla sua applicazione e solo un 54% di velisti che ritengono determinante per la loro vita da diportisti la riduzione della tassa di possesso.