SVN logo
SVN solovelanet
mercoledì 23 settembre 2020

Auto precipita da traghetto, due vittime

La tragedia è avvenuta ieri mattina. La nave Moby Otta si è incredibilmente staccata dalla banchina, durante lo sbarco dei passeggeri. Una vettura si è inabissata in mare

Abbonamenti SVN
ADV
Genova – Tragedia ieri mattina nel porto di Genova, dove due persone sono morte mentre stavano sbarcando dal traghetto Moby Otta con la propria autovettura. Ancora da definire cause e responsabilità dell'incidente, su cui sta indagando la magistratura (un avviso di garanzia è già stato notificato al comandante Giuseppe Vicidomini con le accuse di omicidio colposo e pericolo di naugragio); un possibile chiarimento lo potrebbero fornire le immagini a circuito chiuso di una telecamera di sorveglianza.
Testimoniata da molte persone presenti al momento della tragedia, invece, la dinamica di quanto accaduto. Dalla nave erano già scese diverse autovetture, quando un improvviso sussulto dello scafo ha fatto staccare di alcuni metri la piattaforma del traghetto dal molo. In quel momento stava transitando in retromarcia una Opel Astra con due turisti stranieri, Philipp Habel di 29 anni e Melanie Starrzynsky di 28 anni, che è precipitata in mare. Le operazioni di soccorso sono partite in maniera immediata, ma l'acqua torbida ha impedito una facile individuazione della vettura in una zona dove la profondità del fondale era di circa quindici metri. Il primo corpo a essere rinvenuto è stato quello del ragazzo, ancora vivo ma in condizioni disperate. Recuperato da un gommone dei vigili del fuoco, è stato sottoposto a un lungo massaggio cardiaco ma non è riuscito a sopravvivere.
Quindi, avvolta dalle alghe è stata trovata l'Opel Astra con la seconda vittima. Soltanto dopo che l'automobile è stata trasportata a terra, sono riprese le normali operazioni di sbarco dei passeggeri.