SVN logo
SVN solovelanet
sabato 26 settembre 2020

Come si recupera uno skipper ferito in Atlantico

Le immagini di come i portoghesi hanno prelevato Hartshorn in mezzo all’Atlantico

Abbonamenti SVN
ADV
Atlantico – Qualche giorno fa David Hartshorn, lo skipper di una delle 12 barche della Clipper Race che stanno facendo il giro del mondo a tappe, si era ferito malamente a una mano che era rimasta in mezzo a una spira di una scotta quando il vento, gonfiando la vela improvvisamente, l’aveva tesa di scatto.

Le condizioni di David erano gravi e l’uomo doveva essere portato urgentemente in ospedale, ma la barca era fuori dalla zona di operazione degli elicotteri, così è iniziata una lunga corsa per avvicinarsi a terra quel tanto che sarebbe servito a far arrivare un elicottero.

Come il Greenings, questo il nome del clipper, è entrato nell’area di operazioni degli elicotteri della Guardia Costiera Portoghese, un elicottero della squadra di salvataggio 751 lo ha prelevato a 650 km da terra, nelle immagini si vede l’operazione.

A bordo del Greenings la mano di David è stata chiusa in un sacchetto di plastica in modo che la fasciatura non si bagnasse, è stato quindi vestito con una tuta di sopravvivenza e gli è stato fatto indossare un giubbotto salvagente con cappuccio integrale per difenderlo dagli schizzi delle onde che spesso sono il vero motivo dell’annegamento del naufrago, quindi è stato fatto scendere in acqua.

Con lui un grande sacco rosso con all’interno le sue cose più importanti. La barca quindi si è allontanata di qualche centinaio di metri.

Solo a quel punto è intervenuto l’elicottero facendo scendere in acqua l’aereo-soccorritore con la barella sulla quale è stato posto David. Una volta recuperato lo skipper è stato trasportato in ospedale dove è stato sottoposto a una prima operazione. Una seconda operazione è stata fatta una volta che David è tornato in Inghilterra.