SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 24 settembre 2020

Buone vendite in Danimarca

Cala l'affluenza, ma al nautico di Copenaghen le aziende respirano aria nuova e tanta fiducia per un sensibile aumento del giro d'affari

Abbonamenti SVN
ADV
Copenaghen – Buoni segnali da Copenaghen. Il salone nautico della capitale danese, che si è tenuto dal 27 febbraio al 7 marzo, ha lasciato tutti contenti, espositori e organizzatori. Di fronte a un calo dell'affluenza, di circa il 15 per cento con 35.800 ingressi, molte aziende presenti hanno registrato aumenti nelle vendite.
Bjarne Carlsen, direttore di Palby Marine, uno dei più importanti distributori danesi nel settore dell'accessoristica, ha manifestato molta fiducia per il futuro del mercato nautico. “Negli ultimi due anni – ha detto – abbiamo vissuto momenti difficili con la contrazione del fatturato e importanti perdite nelle vendite. Abbiamo dovuto fare alcuni tagli, ridurre le spese e lottare per avere un buon bilancio. Ma ora si stanno facendo sentire molti più compratori e si riescono a chiudere più trattative. Siamo tornati in pista e questo salone è stato un ottimo inizio”. Anche Bo Hold, presidente di MarineParken, uno dei più grandi distributori di barche del Nord-Europa (Hanse, Dehler, Hallberg-Rassy tra i marchi in vendita), ha registrato un giro d'affari migliore che in passato, tanto da chiamare nuovo personale per la massiccia presenza del pubblico al salone. “Incredibilmente c'è stato un grande interesse – ha dichiarato – e ottime vendite. Solitamente non chiudiamo molte trattative; questa volta si. L'industria nautica in Danimarca sta uscendo dal tunnel”.