SVN logo
SVN solovelanet
mercoledì 30 settembre 2020

Segnali di fiducia da La Rochelle

Aumenta l'affluenza e regna l'ottimismo all'interno della trentottesima edizione del Grand Pavois. Per l'organizzatore Pochon, la fascia di mercato più desiderata è quella dei dodici metri

FeB
ADV
La Rochelle – Si è chiusa con un bilancio decisamente positivo la trentottesima edizione del Grand Pavois, il salone nautico di La Rochelle che si è tenuto dal 15 al 20 settembre. A varcare i cancelli della manifestazione transalpina sono stati infatti 104.000 visitatori, circa il tre per cento in più rispetto all'anno precedente.
Soddisfatto Alain Pochon, presidente della macchina organizzativa dell'evento. “Siamo contenti – ha detto – per il ritorno dei visitatori che erano mancati negli ultimi due anni. Inoltre, chi è venuto al Grand Pavois, lo ha fatto per comprare. Abbiamo inoltre registrato un aumento delle presenze da oltreconfine. Principalmente da Spagna, Gran Bretagna, Belgio, Svizzera, Brasile e Italia”. Per quanto riguarda la Francia, invece, la maggior parte dei visitatori è arrivata da Parigi e dalla Costa Atlantica; nonostante ciò, c'è stato anche un aumento dei visitatori provenienti dalle regioni mediterranee.
E' sicuramente tornato – ha continuato Pochon – un po' di ottimismo. Non possiamo ancora parlare di una ripresa del settore, ma dopo il brusco crollo dell'ultimo biennio, qualcosa lentamente sta tornando a muoversi. Servirà qualche anno per tornare la periodo d'oro. Ad ogni modo, l'atmosfera era piacevole e di fiducia. I nostri visitatori non hanno smesso di andare a vela. E questo è un segnale confortante. In particolar modo, ha destato interesse la fascia di mercato tra i 35 e i 38 piedi”.
La prossima edizione del Grand Pavois si terrà dal 14 al 19 settembre 2011.