SVN logo
SVN solovelanet
domenica 27 settembre 2020

I dati del Nauticsud: si può parlare di successo

Sono stati pubblicati i dati di affluenza al Nauticsud di Napoli chiuso il 6 marzo: 70.000 ingressi

Abbonamenti SVN
ADV
Napoli – Gli organizzatori del Nauticsud di Napoli, la mostra della nautica che è tornata ad aprire i battenti dopo 4 anni di assenza il 28 febbraio scorso e si è chiusa il 6 marzo, possono dirsi soddisfatti. I dati ufficiali parlano di 70.000 biglietti venduti, tanti, forse troppi se paragonati con altre fiere che hanno sicuramente un richiamo maggiore del Nauticsud, ma anche riconsiderando il numero alla luce di quanto da noi visto, si è comunque trattato di una partecipazione di pubblico importante che ha lasciato soddisfatti gli espositori molti dei quali hanno già espresso la loro intenzione di tornare il prossimo anno.

L’unica grande pecca del Nauticsud è stata, in una delle città più veliche d’Italia, l’assenza della vela.

Al di là di qualche piccola deriva, l’unica presenza di un certo rilievo è stata quella di Navalia, il concessionario Dufour di zona che, come ci dice Ubaldo Muoio, amministratore della società, è stata positiva.

“Ci aspettavamo di passare una settimana a guardarci l’uno l’altro - dice Ubaldo Muoio - e invece, alla fine, nonostante fossimo presenti solo con uno stand e non con le barche, abbiamo riscontrato un certo interesse da parte del pubblico e creato dei contatti che reputiamo interessanti.”

La macchina della prossima edizione del Nauticsud già si è rimessa in moto con la speranza che il prossimo anno la presenza della vela possa essere più importante.