SVN logo
SVN solovelanet
martedì 20 ottobre 2020

Eisenhower interviene per salvare due persone su una barca a vela

A causa di una burrasca una barca a vela perde l’albero, opera il salvataggio un elicottero da combattimento

Abbonamenti SVN
ADV
Coste della Florida – I naufraghi si aspettano di essere salvati da una motovedetta della Guardia Costiera, un peschereccio o, al limite, da una nave cargo, ma chi mai penserebbe di essere salvato da un gigante dei mari come la portaerei Eisenhower della marina degli Stati Uniti.

Questo è quanto è accaduto una decina di giorni fa a una coppia di velisti che, incappati in una burrasca con la loro barca, hanno dovuto lanciare il mayday.

Un’onda più grande delle altre ha provocato la rottura dell’albero. Messo in moto il motore questo ha cominciato a fare fumo dentro il vano motore, tanto che è stato necessario spegnerlo. A quel punto c’era poco da fare, l’unica soluzione era chiedere soccorso.

Fortunatamente, per i due velisti che si erano chiusi nella barca e venivano sballottati come panni in una lavatrice, nelle vicinanze c’era la Eisenhower, una portaerei della US Navy della classe Nimitz.

Per la portaerei sarebbe stato impossibile avvicinarsi alla piccola barca così il comandante ha disposto un mezzo inusuale per un’operazione salvataggio, ma che si è dimostrato molto efficiente, un elicottero da combattimento MH-60S Knighthawk che, come elicottero multiuso, è equipaggiato con un verricello per issare i carichi a bordo.

L’elicottero ha raggiunto i due naufraghi in pochissimo tempo e, in pochi minuti, l’equipaggio dopo averli fatti scendere in acqua uno ad uno, li ha tirati a bordo e riportati sulla Eisenhower.