SVN logo
SVN solovelanet
lunedì 1 giugno 2020

Nove persone salvate da barca in fiamme

Una barca a vela di 17 metri prende fuoco alle Isole Shetland, salvato l’equipaggio

SailItalia
ADV
Mar del Nord – Davanti alle coste delle Isole Shetland nell’estremo nord della Gran Bretagna, una barca a vela di circa 60 piedi ha preso fuoco costringendo l’equipaggio di nove persone a riparare sull’autogonfiabile.

In un mare dove la temperatura concede a chi cade in acqua una sopravvivenza di pochi minuti, un qualsiasi incidente rischia di trasformarsi in tragedia, tanto più se l’incidente in questione è il fuoco.

Due giorni fa l’imbarcazione ha preso fuoco mentre era in navigazione a largo delle Shetland. Lo skipper e l’equipaggio hanno cercato di tenere sotto controllo le fiamme, ma dopo un’ora di combattimento è stato evidente a tutti che il fuoco stava avendo la meglio.

Dalla tuga uscivano lunghe lingue di fuoco senza nessuna possibilità, con i mezzi di bordo, di spegnere l’incendio, così è stato lanciato il mayday e messa in acqua la zattera autogonfiabile sulla quale sono saliti tutti e nove i membri dell’equipaggio.

Ricevuto l’allarme la guardia costiera inglese ha dirottato una piccola petroliera che navigava nella zona verso il luogo dell’incidente e nel giro di un’ora un elicottero da soccorso era sulla barca in fiamme mentre era sulla via per raggiungerli anche una motovedetta.

A salvare i nove è stata la petroliera che, arrivata sul luogo, ha calato una scialuppa e recuperato i nove uomini dalla zattera.

Alla fine dell’avventura non si è registrato alcun ferito, solo stress da paura.

Parole