SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 22 ottobre 2020

Vendée Globe: stringenti misure anti Covid per la partenza

Tamponi obbligatori per l’ingresso alle aree del villaggio riservate, gli skipper in isolamento dal 1 novembre e ingressi contingentati: ecco come la Vendée Globe, la regata più seguita al mondo, affronta il Covid

Abbonamenti SVN
ADV
Il Vendée si prepara al grande giorno, la partenza della regata/giro del mondo è fissata infatti per l’8 novembre prossimo come sempre da Les Sables d’Olonne.

Si tratta di un evento che ogni 4 anni attira in Vandea centinaia di migliaia di spettatori, che visitano il villaggio della regata e seguono l’uscita degli skipper dal canale di Port Olona il giorno della partenza.

Numeri che ovviamente in questo periodo di emergenza Covid possono essere un problema, considerando anche la situazione contagi che si vive in Francia.

L’organizzazione della regata ha quindi messo a punto un protocollo con l’obiettivo di minimizzare i rischi, per il pubblico e per gli skipper, nei giorni precedenti alla partenza.

La regola numero uno per il pubblico sarà quella della mascherina obbligatoria, del distanziamento e degli ingressi al villaggio contingentati. Il ticket sarà acquistabile solo online, fino al raggiungimento giornaliero del numero di visitatori previsti, e sarà disponibile per sole 3 ore di visita.

Di fatto si va verso un tutto esaurito per tutto il periodo pre partenza, date le poche migliaia di posti a disposizione.

Regole non meno stringenti per l’accesso alle aree riservate del villaggio come la sala stampa. I giornalisti dovranno infatti presentare un valido test PCR negativo eseguito 72 ore prima (o più recente), tramite il quale si otterrà un braccialetto che consentirà ai media di accedere alla sala stampa, dove sarà obbligatorio un distanziamento minimo di almeno 2 metri.

In assenza del test, che potrà essere effettuato anche all’interno del villaggio dove verrà installato un laboratorio, i giornalisti non saranno ammessi alla sala stampa o ai pontili per le interviste con gli skipper.

E a proposito degli skipper? Come proteggerli dal rischio contagio? Dal 1 novembre tutti i partecipanti alla regata saranno in isolamento in un luogo di loro scelta e non saranno più disponibili a interviste dal vivo, ma solo in video conferenza.

Nei giorni precedenti al 1 invece per le interviste sarà obbligatorio l’utilizzo di aste di microfoni con protezione monouso, con l’obbligo di rimanere almeno a 2 metri di distanza dagli skipper.

Il Vendée Globe in definitiva sembra ben preparato ad affrontare anche questa tempesta, e se non sarà una partenza con il classico bagno di folla non mancherà comunque il calore, anche ideale, del pubblico.

www.vendeeglobe.org