SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 1 ottobre 2020

Finalmente il vento

Dopo lo stop di Sanya, in Cina, il circo della Volvo è di nuovo in navigazione, prossima tappa Aukland

FeB
ADV
Pacifico - Dopo le regate in Cina, ora, i sei equipaggi della Volvo Ocean Race, stanno navigando alla volta di Aukland in Nuova Zelanda con venti forti e favorevoli. La flotta si è divisa in due gruppi, seguendo ognuno una scelta tattica diversa: a ovest e sottovento, naviga Telefonica, Team Sanya e Camper, mentre, a est e sopravento, c'è Puma, Abu Dhabi e Groupama.

Tutti i Vor 70, stanno navigando intorno ai venti nodi. Da qui all'equatore, si dovrebbero manifestare le condizioni ideali per cercare di battere il record di percorrenza sulle 24 ore. Dopo tanto cercare, i sei team sono finalmente entrati nel potente flusso di vento di aliseo di nord est. Per i prossimi quattro giorni è previsto un vento sostenuto che dovrebbe permettere alle barche di toccare anche punte sopra i 30 nodi.

L'arrivo del forte vento di nord est ha aiutato il gruppo di barche che si trova più a est e che ora conducono la classifica. Il primo tra questi, è Groupama 4 che ha un vantaggio sugli altri di 55 miglia. Davanti a loro oltre 3.600 miglia di mare per arrivare a Aukland, dove si prevede arriveranno intorno al 9 marzo.

L’MCM Yann Riou nel suo blog mattutino ha scritto che l’equipaggio è pronto a godersi qualche giornata di adrenalina pura. “Eccoci finalmente al lasco, bel vento teso, mare bello, un cielo blu appena punteggiato di piccole nuvole. Dopo una settimana di temperature abbastanza piacevoli, ricomincia a fare caldo e compaiono i primi piccoli ventilatori. Ci prepariamo per un nuovo episodio di “life at the extreme” con forti velocità, torrenti d’acqua in coperta, e tutto il resto… insomma alla Volvo Ocean Race!”

Riou non ha torto, le condizioni che si presentano in questo momento ai sei team della Volvo, sono ideali per poter sfruttare le barche al meglio e collezionare qualche velocità di punta da record. Nella prima tappa che ha portato le barche da Alicante a Città del Capo, era stato ETNZ a fissare il record i percorrenza a 554,16 miglia nelle 24 ore, conquistando l’IWC Schaffhausen Speed Record Challenge, stando alle previsioni, nelle prossime ore si profilano tutte le condizioni per poter far meglio e stabilire record di percorrenza ancora più alti.

Posizioni al rilevamento delle ore 13 GMT (14 ora italiana) del 28 febbraio 2012
1. Groupama sailing team, a 3.622,4 miglia da Auckland
2. CAMPER with Emirates Team New Zealand, a 55,0
3. Team Telefónica, +78,5
4. PUMA Ocean Racing powered by BERG, +86,7
5. Abu Dhabi Ocean Racing, +107,5
6. Team Sanya, +110,3
(1 miglio = 1,852 km)