SVN logo
SVN solovelanet
mercoledì 30 settembre 2020

Auckland ritorna per una doppia dose di Volvo Ocean Race

La città neozelandese di Auckland ospiterà ancora il celebre giro del mondo a vela della Volvo Ocean Race

FeB
ADV
Auckland, Nuova Zelanda - La rotta dell'edizione 2014/15 vedrà ancora una volta Auckland essere sede di partenza della lunga e impegnativa tappa del sud della VOlvo Ocean Race, che porterà i team a doppiare Capo Horn e verso la linea del traguardo di Itajaí in Brasile.

Auckland, riconosciuta a livello mondiale come capitale dello sport della vela, nell'edizione 2011/12, dopo dieci anni di assenza, ha dato vita a un evento spettacolare nel celeberrimo Auckland Viaduct, con migliaia di spettatori ad affollare il Race Village e il Waitemata Harbour. Secondo i dati diffusi da Google la Volvo Ocean Race è stato il secondo termine più ricercato in Nuova Zelanda nel 2012, a dimostrazione di quanto la regata sia entrata nei cuori delle persone.

“Arrivare a Auckland dopo dieci anni di assenza è stato come tornare a casa”, ha detto il CEO della Volvo Ocean Race Knut Frostad. "Decine di migliaia di appassionati hanno affollato il Race Village ogni giorno e le folle presenti per gli arrivi, le In-Port Race e la partenza sono state fra le maggiori che abbiamo avuto. La gente di Auckland sa di vela e conosce la regata. Non appena arrivati ci siamo resi conto che eravamo stati lontani da questa meravigliosa città per troppo tempo ed è molto positivo che ci si possa tornare direttamente, questa volta. Aver raggiunto un accordo per le prossime due edizioni non fa che migliorare le cose.”

Questa sarà la nona volta che la regata si fermerà ad Auckland, conosciuta come la City of Sails per il suo stretto legame con il mare. Auckland è il quarto porto ospitante per l'edizione 2014/15 finora annunciato, dopo quello di partenza di Alicante e le due località brasiliane di Recife e Itajaí. Le date esatte della tappa saranno rese note il mese prossimo e le rimanenti località verranno rese note nel corso delle prossime settimane.



La Volvo Ocean Race in pillole
-La prossima edizione della Volvo Ocean Race partirà nell'autunno 2014 e sarà la dodicesima della storia quarantennale della regata, che prese avvio nel 1973 con il nome di Whitbread Round the World Race.
-Le prossime due edizioni della regata si correranno con delle nuove barche ad late prestazioni, i monotipi Volvo Ocean 65, progettati dallo studio Farr Yacht Design e costruiti da un consorzio di cantieri nel Regno Unito, in Francia, Italia e Svizzera.
-Il nuovo monoscafo di 65 piedi (19,8-metri) sarà strettamente one design e consegnato “chiavi in mano” inclusi i più innovativi sistemi di produzione video, satellitari e di comunicazione per migliorare ancor più il lavoro degli Onboard Reporter, secondo un programma lanciato nell'edizione 2008/09 dell'evento.
-Il primo team ad annunciare la partecipazione nell'edizione 2014/15 è sponsorizzato da SCA, un'azienda leader mondiale nella produzione di cellulosa e di prodotti per l'igiene che schiererà un equipaggio di sole donne. L'ultima volta che un team femminile ha preso parte alla regata è stato nel 2001/02. Ha confermato l'intenzione di essere al via anche un team brasiliano, dello stato di Pernambuco.
-La scorsa edizione della Volvo Ocean Race è partita da Alicante in Sapgna nell'ottobre 2011 ed è stata vinta dai francesi di Groupama sailing team, con skipper Franck Cammas a Galway, in Irlanda nel luglio 2012.
-L'ultima rotta ha portato i velisti a navigare su oltre 39.000 miglia (circa 72.000 chilometri) con tappe a Città del Capo (Sudafrica), Abu Dhabi (EAU), Sanya (Cina), Auckland (Nuova Zelanda), Itajaí (Brasile), Miami (USA), Lisbona (Portogallo) e Lorient (Francia) per concludersi a Galway (Irlanda).