SVN logo
SVN solovelanet
mercoledì 30 settembre 2020

Telefonica Blue, ritorno con vittoria

In un campo di regata battuto da venti regolari e moderati, Bekking e compagni si sono aggiudicati la In-Port Race di Stoccolma

FeB
ADV
Stoccolma – Con tutta probabilità non riuscirà a conquistare il tanto desiderato secondo posto, ma la grinta con cui l’equipaggio di Telefonica Blue sta affrontando l’ultima parte di questa Volvo Ocean Race, non può privarlo di un onorevole piazzamento sull’ultimo gradino del podio.

Dopo il brutto incidente nei bassi fondali di Marstrand, Bekking e compagni hanno riparato la chiglia del loro VoR 60 in tempi brevissimi, si sono fiondati nelle acque del Mar Baltico riuscendo a concludere la nona tappa entro il limite temporale previsto dal regolamento (hanno anche conquistato un punto) e, senza neanche avere possibilità per riposarsi, ieri si sono aggiudicati la In-Port Race di Stoccolma. In un campo di regata battuto da venti regolari e moderati, è stata infatti la barca spagnola a spuntarla su tutti. Il secondo posto di Puma, però, non le permette di nutrire fondate speranze di conquistare la piazza d’onore della competizione transoceanica, dietro il vincitore già acquisito, Ericsson 4.

L’equipaggio comandato da Ken Read ha dimostrato, infatti, di essere motivato e concentrato, vincendo senza troppi problemi la prima delle due prove disputate, davanti a Green Dragon e Telefonica Blue, protagonista di una bella rimonta dal sesto al terzo posto. Nella manche successiva, lo stesso scafo spagnolo ha dimostrato di essere un affezionato delle In-Port Race, tagliando il traguardo con un cospicuo vantaggio su Telefonica Black che, vincendo un serrato duello ancora con Puma, ha costretto gli statunitensi ad accontentarsi di un secondo piazzamento nella classifica generale.

Il prossimo appuntamento con la Volvo Ocean Race è fissato per giovedì prossimo, giorno designato per la partenza dell’ultimo trasferimento d’altura. Sarà la tappa più breve della competizione, 400 miglia dalla capitale svedese a San Pietroburgo, che non dovrebbe mutare l’aspetto della classifica generale. L’unica posizione matematicamente attaccabile, infatti, è la seconda di Puma, ma soltanto un ritiro degli americani e una conseguente vittoria di Telefonica Blue, permetterebbe l’incredibile e improbabile ribaltone.

Classifica In-Port Race Stoccolma:
1. Telefonica Blue – 4 pt.
2. Puma – 3,5 pt.
3. Telefonica Black – 3 pt.
4. Ericsson 4 – 2,5 pt.
5. Ericsson 3 – 2 pt.
6. Delta Lloyd – 1,5 pt.
7. Green Dragon – 1 pt.

Classifica generale Volvo Ocean Race:
1. Ericsson 4 – 110,5 pt.
2. Puma – 98,5 pt.
3. Telefonica Blue – 92 pt.
4. Ericsson 3 – 73,5 pt.
5. Green Dragon – 64 pt.
6. Telefonica Black – 50 pt.
7. Delta Lloyd – 39,5 pt.
8. Team Russia – 10,5 pt.