SVN logo
SVN solovelanet
venerdì 25 settembre 2020

Puma vince a Stoccolma, ma la VoR è di Ericsson 4

La barca svedese dopo avere dominato la competizione transoceanica si è assicurata la certezza matematica della vittoria finale. Intanto Puma precede Ericsson 3 nella penultima tappa

Abbonamenti SVN
ADV
Stoccolma – E’ finita. La Volvo Ocean Race 2008-2009 è di Ericsson 4. Tagliando il traguardo della nona tappa d’altura al terzo posto, la barca comandata da Torben Grael si è assicurata la certezza matematica della vittoria nella competizione transoceanica. Una cavalcata iniziata 354 giorni fa, quando il tradizionale lancio della bottiglia segnava la nascita di questo velocissimo scafo, governato da uno skipper che non ha sbagliato praticamente nulla in tutti e tre gli oceani, assistito da un equipaggio più unito che mai.

La vittoria di tappa, intanto, è andata a Puma, abile a precedere di un minuto Ericsson 3 e consolidare il proprio secondo posto. Ken Read, il comandante della barca a stelle e strisce, è stato il primo a riconoscere i meriti degli avversario. “E’ semplice – ha detto – sono stati più bravi di noi”. E all’arrivo nel porto svedese, la stessa terra che ha tifato per Ericsson 4 durante tutto il corso di questa avventura, la gioia di Grael e compagni è stata irrefrenabile.

“Non potrei sentirmi meglio – ha raccontato il velista carioca – è fantastico. Avevamo un obiettivo e lo abbiamo raggiunto. E’ stata dura. Questa è una regata molto difficile e c’è da lavorare tanto se si vuole vincerla. Noi lo abbiamo fatto, dando tutto per arrivare davanti agli altri. E’ stupendo”. Parole che non riescono a nascondere l’emozione, nonostante Grael non sia nuovo ai grandi successi. Aggiungendosi alle cinque medaglie olimpiche, questa Volvo Ocean Race lo porta a diventare uno dei velisti più titolati di sempre. “E’ difficile fare un paragone – ha detto - tra le vittorie. L’emozione che ti danno è la stessa, ma come si arriva a provarla è completamente diverso. Questo è uno sport bellissimo, perchè ti da la possibilità di affrontare navigazioni così diverse”.

Ora spazio ai festeggiamenti. La In-Port Race di Stoccolma e il successivo trasferimento per Ericsson 4 saranno soltanto una passerella trionfale. E un’occasione per questo splendido gruppo di assaporare fino in fondo il trionfo, come confermato da Tony Mutter, randista e timoniere della barca svedese. “Vincere questa regata – ha detto – era tutto ciò che volevamo. E’ stato il nostro obiettivo comune dall’inizio e ci sentiamo al settimo cielo per averlo realizzato. Ora potremo riposarci. Magari imbarcando un barbecue e qualche birra per la prossima tappa”. Meritatissima.

Classifica nona tappa Volvo Ocean Race
1. Puma
2. Ericsson 3
3. Ericsson 4
4. Telefonica Black
5. Green Dragon
6. Delta Lloyd

Classifica generale Volvo Ocean Race
1. Ericsson 4 – 108 pt.
2. Puma – 95 pt.
3. Telefonica Blue – 86 pt.
4. Ericsson 3 – 71,5 pt.
5. Green Dragon – 63 pt.
6. Telefonica Black – 47 pt.
7. Delta Lloyd – 38 pt.
8. Team Russia – 10,5 pt.