SVN logo
SVN solovelanet
domenica 27 settembre 2020

Ericsson 4 al comando, in attesa della burrasca

Le previsioni parlano di venti oltre i quaranta nodi e, per questo motivo, gli equipaggi hanno preparato la barca a dovere, mettendo anche qualcosa di più nello stomaco

Abbonamenti SVN
ADV
Oceano Atlantico - Giorni importanti per la prima tappa di Volvo Ocean Race. Dopo aver navigato lungo la costa brasiliana in una vera e propria sfida di velocità, dove Ericsson 4 si è dimostrata la barca più performante sfilando tutta la flotta sottovento, le barche hanno rivolto la prua verso est, in direzione di Città del Capo.

L'aliseo di sud-est ha lasciato spazio a venti meno sostenuti provenienti da nord; un preludio a quanto dovranno affrontare gli otto team in Atlantico, ovvero una forte burrasca di cui il comitato di regata ha già lanciato l'allerta. Le previsioni parlano di venti oltre i quaranta nodi e, per questo motivo, gli equipaggi hanno preparato la barca a dovere, mettendo anche qualcosa di più nello stomaco perchè nelle prossime ore ci sarà davvero poco tempo per farlo.

La situazione vede al momento il duo Ericsson 4-Puma in testa, separato di soltanto tre miglia. Dietro di loro, a una trentina di miglia, insegue un gruppetto composto da Green Dragon e i due scafi griffati Telefonica. Quindi, decisamente più attardato, il resto della flotta. Al traguardo mancano poco meno di tremila miglia. E' lecito attendersi ancora numerosi stravolgimenti di classifica, come già accaduto nei giorni scorsi di questa emozionante prima tappa.

Classifica provvisoria:

1. Ericsson 4: 2791 miglia all'arrivo
2. Puma: + 3 miglia
3. Green Dragon: +28 miglia
4. Telefonica Black: + 30 miglia
5. Telefonica Blue: + 42 miglia
6. Ericsson 3: + 73 miglia
7. Delta Lloyd: +111 miglia
8. Team Russia: 242 miglia