SVN logo
SVN solovelanet
sabato 26 settembre 2020

Telefonica Black in testa, aspettando la burrasca

Lo scafo spagnolo comanda la flotta, ma lo scenario potrebbe cambiare nelle prossime ore, quando sulle barche si abbatteranno condizioni meteo estreme

Abbonamenti SVN
ADV
Mar Cinese Meridionale - Continua la marcia di avvicinamento a Qingdao dei sette team iscritti alla Volvo Ocean Race. Al comando della quarta tappa, un trasferimento di 2.500 miglia partito da Singapore, si trova Telefonica Black che proprio nelle ultime ore, quando manca ancora metà percorso da compiere, ha superato Puma.

Decisiva è stata la scelta tattica di Fernando Echeverri di scegliere una rotta molto occidentale e quindi tirare un lungo bordo al traverso del monsone di nord-est che gli ha permesso di doppiare il faro di South Rock per primo e trovarsi in una buona posizione per affrontare le prossime miglia. I due principali inseguitori, Puma e Telefonica Blue, hanno invece adottato una scelta tattica più equilibrata, affrontando il vento costantemente nord-orientale con continue virate per risalire verso nord.

Non ha pagato, invece, la soluzione proposta da Torben Grael che ha spinto il suo Ericsson 4, ultimo a quarantadue miglia dalla vetta, più a est di tutti, cercando un rinforzo che però non è arrivato. Davanti allo scafo capolista della classifica generale c’è anche Green Dragon, non ancora datosi per vinto dopo aver rotto ieri lo strallo di prua. Ian Walker, skipper del team irlandese, è rimasto abbastanza sorpreso da questa avaria, anche perchè le condizioni meteo erano impegnative, diciassette nodi di vento e onda corta, ma non estreme. L’equipaggio è tuttavia stato bravissimo a evitare il disalberamento, assicurando repentinamente l’antenna con una drizza.

Ora il dragone verde naviga con randa piena e fiocco ma dovrà prestare molta attenzione, così come gli altri equipaggi, alla burrasca da nord-est annunciata nelle prossime ore. Una situazione che potrebbe rimescolare le carte in tavola e accrescere le speranze di rimonta degli scafi firmati Ericsson. In regime di vento forte si sono sempre dimostrati irresistibili.


Classifica provvisoria quarta tappa:
1. Telefonica Black: 1.285 miglia all’arrivo
2. Puma: + 4 miglia
3. Telefonica Blue: + 12 miglia
4. Delta Lloyd: + 31 miglia
5. Ericsson 3: + 40 miglia
6. Green Dragon: + 41 miglia
7. Ericsson 4: + 42 miglia

Classifica generale Volvo Ocean Race:
1. Ericsson 4: 39 pt
2. Telefonica Blue: 33,5 pt
3. Puma: 31 pt
4. Ericsson 3: 24 pt
5. Green Dragon: 22,5 pt
6. Telefonica Black: 19 pt
7. Team Russia: 10,5 pt
8. Delta Lloyd: 10 pt