SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 1 ottobre 2020

Premiata la rotta ovest, Puma al comando

Durante il week-end, la regata ha vissuto uno dei momenti più delicati, il passaggio delle Fiji. Bene lo scafo di Ken Read, davanti a tutti grazie a una rotta occidentale

FeB
ADV
Oceano Pacifico - Si avvicina lo scoring gate, coincidente con il parallelo 36 Sud, e la posizione nel gruppo comincia ad assumere un’importanza fondamentale. Al momento, al comando della quinta tappa di Volvo Ocean Race, il lunghissimo trasferimento di oltre 12.000 miglia da Qingdao a Rio de Janeiro, è balzato Puma. Lo scafo comandato da Ken Read questa notte è stato premiato dalla scelta tattica di tenersi a ovest e ha così recuperato le circa quindici miglia che lo dividevano da Ericsson 4, ora costretto a inseguire con quattro miglia di ritardo.

Durante il week-end, la regata ha vissuto uno dei momenti più delicati, il passaggio delle Fiji. Puma e Telefonica Blue hanno scelto di buttarsi tra le isole di Viti Levu e Vanua Levu, accorciando di diverse miglia ma rischiando di incontrare pericolosi buchi di vento, mentre i due Ericsson e Green Dragon si sono tenuti ad est dell’arcipelago.

Quando il gruppo si è ricompattato, i distacchi non sono variati di molto; una piccola porzione di svantaggio lo hanno recuperato Telefonica Blue, ora a meno di trenta miglia dalla vetta, e Green Dragon che chiude il gruppo quaranta miglia da Puma.

Classifica provvisoria quinta tappa:
1. Puma: 7.610 miglia all’arrivo
2. Ericsson 4: + 4 miglia
3. Ericsson 4: + 10 miglia
4. Telefonica Blue: + 29 miglia
5. Green Dragon: + 39 miglia