SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 1 ottobre 2020

Campione di surf attaccato dagli squali, si salva in diretta tv

Durante la 7/a tappa della World Surf League in Sudafrica, Mick Fanning è stato attaccato da due grossi squali

FeB
ADV
"Sarei felice anche se non gareggiassi più", questo è quanto ha dichiarato ieri il 34enne Mick Fanning, 3 volte campione del mondo di surf, dopo essere stato attaccato da due squali mentre partecipava alla 7/a tappa della World Surf League in Sudafrica.

"Ho sentito qualcosa dietro di me e all'improvviso mi sono sentito trascinare sott'acqua, non riuscivo a crederci, ero letteralmente fuori di testa e ho iniziato a scalciare."

Mentre Mick era in acqua pronto a risalire sulla sua tavola gli sono arrivati addosso due grossi squali, uno dei quali ha addentato il laccetto che collega la tavola alla caviglia dell’atleta.

Mick, scalciando e urlando è riuscito a disorientare i due animali quel tanto che gli è servito ad allontanarsi a nuoto di qualche metro, il tempo che le moto d’acqua dell’organizzazione della regata lo recuperasse.

"Ho iniziato a nuotare – racconta Mick - e continuavo a pensare: e se i soccorsi non arrivano in tempo? Poi mi sono girato e il jet-ski era lì. Sto bene, ma è stato davvero pericoloso."

Tutta la scena si è svolta sotto gli occhi delle telecamere che stavano riprendendo il campione.