SVN logo
SVN solovelanet
lunedì 6 luglio 2020

LA RECENSIONE DEL LIBRO

12/09/08

Un breve e incalzante poliziesco firmato da un Georges Simenon poco noto. Scritta nel 1931, questa storia non ha come protagonista il celebre Maigret, ma un altro commissario dal nome misterioso: G7. Punto cardine dell’intreccio è la sparizione di alcuni cadaveri, ma a catturare l’attenzione, e non solo del lettore, è soprattutto un’avvenente donna dall’equilibrio psichico decisamente labile. Per gli amanti dei classici del giallo non può che essere una bella scoperta.

l'editore