SVN logo
SVN solovelanet
venerdì 27 novembre 2020

Diciottenne attaccato e ucciso da uno squalo tigre

Diciottenne non si cura dei cartelli e entra in una zona infestata dagli squali

Abbonamenti SVN
ADV
Piedade (Brasile) – Il 5 di giugno, un ragazzo di diciotto anni, José Ernesto Ferreira da Silva, è stato attaccato e ucciso da uno squalo tigre. Il ragazzo è stato colto di sorpresa dal grande animale quando era in piedi con l’acqua sino alla vita a pochi metri dal bagnasciuga della spiaggia di Piedade, vicino a Recife nello stato nord orientale del Brasile, Pernambuco.

Il ragazzo, che aveva diciotto anni compiuti da poco, era stato avvertito dalla polizia che quella era una zona frequentata da squali, ma non aveva voluto rinunciare a entrare in acqua convinto che gli squali non si sarebbero spinti così vicini alla spiaggia.

L’animale ha addentato il ragazzo al femore quindi lo ha trascinato sott’acqua e lo ha morso ai genitali. Attratti dalle grida diverse persone sono intervenute e sono riuscite a strappare il ragazzo all’attacco dello squalo, ma questi una volta ricoverato d’urgenza è morto poche ore dopo.

Questo è il venticinquesimo attacco fatale da parte di uno squalo dal 1992. Gli studiosi sospettano che l’aumento della presenza degli squali sotto costa sia dovuta in parte ai cambiamenti climatici.