SVN logo
SVN solovelanet
sabato 8 agosto 2020

LA RECENSIONE DEL LIBRO

05/04/06

“Nei capitoli che seguono, mi riprometto di farvi parte di quello che il mare mi ha insegnato, di se stesso e di me.” Willy de Roos racconta la sua avventura in solitario nei mari del nord ma, soprattutto, racconta l’uomo libero che sceglie attraverso il mare di ritrovare la propria identità perduta in un’esistenza fatta di consuetudini.
Dopo Amundsen, nel 1977, a bordo di Williwaw, ketch di 13 metri in acciaio, de Roos affronta in una sola stagione la navigazione dall’Atlantico al Pacifico seguendo la rotta di Capo Horn.

Una traversata dura, raccontata attraverso un monologo interiore che alle difficoltà oggettive di un’esperienza vissuta”in solitario” affianca soluzioni che solo la profonda conoscenza di se stessi e dei propri limiti, possono dare.

l'editore