SVN logo

Gitana all’assalto del mondo: partito il tentativo di record

Il Trofeo Jules Verne pronto a scrivere un altro capitolo della saga iniziata dal 1992, ci provano Franck Cammas e compagni a bordo di Gitana

Abbonamenti SVN
ADV
Che traffico in Oceano in questi giorni. La flotta del Vendée Globe è sparpagliata dall’equatore fino quasi alla latitudine di Capo Buona Speranza. Nel frattempo, molto più a nord, inizia una nuova sfida, sempre intorno al mondo, un nuovo capitolo del Trofeo Jules Verne.

Il maxi trimarano Gitana, lungo 32 metri, è infatti partito da Brest con l’obiettivo di realizzare il tempo più veloce mai registrato nel giro del mondo, di fatto sullo stesso percorso del Vendée Globe, partenza a parte.

Discesa dell’Atlantico, passaggio da Buona Sperana, Leuwin e Horn prima della risalita verso Brest, per un totale di circa 22 mila miglia. A bordo dei mostri sacri della vela francese: Franck Cammas, Charles Caudrelier, Morgan Lagravière, Yann Riou, Erwan Israël et David Boileau, un equipaggio da all stars che conta due Volvo Ocean Race vinte con Cammas e Caudrelier.

Per questo team stellare il compito non sarà affatto facile, il tempo da battere è quello di 40 giorni 23 ore et 30 minuti, stabilito da Francis Joyon e dall’equipaggio di Idec Sport nel 2017.

Per farlo Gitana dovrà marciare a una media di quasi 900 miglia al giorno, possibile solo con un maxi trimarano simile che è capace di tenere costantemente velocità sopra i 30-35 nodi per ore.

Poco dopo la partenza Gitana fa segnare già un piccolo vantaggio rispetto al tempo di riferimento di Idec, ma la strada è ovviamente lunghissima.

Il Trofeo Jules Verne è una sfida iniziata nel 1992 che coinvolge i più veloci multiscafi a vela che l’uomo abbia mai concepito. Fino ad ora solo 9 equipaggi sono riusciti a centrare il record.