SVN logo
SVN solovelanet
mercoledì 25 novembre 2020

Persico 69F: per La Corte buona la prima

Esordio in regata per il monotipo foiler ideato da Dede De Luca, la vittoria dell’evento di apertura va al FlyingNikka di Roberto Lacorte

Abbonamenti SVN
ADV
Gragnano - Il periodo di lockdown non ha certo aiutato ad alzare i numeri, ma i cinque Persico 69F visti a Gargnano, lungo la sponda bresciana del Lago di Garda, in occasione della prima tappa del circuito dedicata a questo foiler, sono comunque un buon punto di partenza.

Tanti i motivi di ottimismo per questa classe nascente: i cinque equipaggi che hanno preso parte alle prime regate si sono rivelati di livello altissimo, le barche sono veloci e in grado di dare spettacolo in regate ravvicinate, la formula insomma può funzionare. La barca può attirare infatti tanto i velisti giovani quanto i professionisti affermati in cerca di nuove sfide stimolanti e la formula con equipaggi da 3 persone è poco impegnativa per i potenziali armatori.

La vittoria della prima tappa è andata a Roberto Lacorte, coadiuvato in equipaggio da Enrico Zennaro e Lorenzo Bressani, a bordo di FlyingNikka. Al secondo posto Swiss Team con a bordo il trio Fedrigucci-Celon-Salvà. Terzo posto per FlyingNikka 74, armata ancora da Lacorte, con Razeto, De Felice e Fornaro a bordo.

Il Persico 69F, il monotipo ideato da Dede De Luca, AD di One Sails, e costruito dalla Persico Marine, al cui sviluppo ha lavorato anche la leggenda olimpica argentina Santiago Lange, si prepara alle prossime tappe dove il numero di team in regata potrebbe crescere. Prossimo appuntamento ancora a Gargnano, prima delle regate in programma a Trieste per la Barcolana.