SVN logo
SVN solovelanet
mercoledì 25 novembre 2020

Le Regole di Classe AC75 per la 36a America’s Cup

In modo congiunto ad Auckland e Milano, ETNL e Luna Rossa hanno pubblicato le regole della prossima Coppa

Abbonamenti SVN
ADV
Auckland (New Zeland) - Il Circolo della Vela Sicilia e il Royal New Zealand Yacht Squadron, in rappresentanza dei loro rispettivi team Emirates Team New Zealand e il Challenger of Record - Luna Rossa, hanno pubblicato nella giornata di ieri 29 marzo 2018, le Regole di Classe AC75 per la 36a America’s Cup.

Le Regole di Classe AC75 definiscono i parametri entro i quali i team potranno progettare uno yacht idoneo a competere nella 36esima America’s Cup e regolano tutti gli aspetti relativi alla barca per garantire regate sportive ed emozionanti, pur lasciando ampio spazio all’innovazione e alla ricerca sperimentale.

Lo sviluppo delle Regole di Classe, portato avanti da Emirates Team New Zealand in collaborazione con Luna Rossa Challenge, è frutto di un lavoro lungo quattro mesi.

“Siamo soddisfatti di aver pubblicato la Class Rule nei tempi richiesti dal Protocollo - dichiara Dan Bernasconi, Design Coordinator di Emirates Team New Zealand. - La collaborazione con il Challenger of Record - continua Bernasconi - è stata molto dettagliata per tutti gli aspetti inerenti le regole, comprese le scelte relative alle parti one-design e ai componenti forniti. Riteniamo di aver fatto un buon lavoro in termini di contenimento dei costi su determinati aspetti, lasciando tuttavia sufficiente apertura nel regolamento per consentire all’America’s Cup di mantenere la sua caratteristica di evento trainante in termini di innovazione e tecnologia nel mondo della vela.”

I punti salienti della Regola di Classe AC75 includono:
• Stretto limite nel numero di componenti che possono essere costruiti, tra cui scafi, alberi, timoni, foil e vele. L’obiettivo è incoraggiare i team ad un maggiore lavoro di simulazione virtuale nella ricerca & sviluppo, limitando di conseguenza la necessità di costruzione e testing.
• Fornitura dei bracci dei foil e del sistema basculante per ridurre i costi e tempi di progettazione
• Fornitura del sartiame
• Tubo dell’albero one-design

Si prevede inoltre che l’idea progettuale della soft wing, sviluppata per la Regola di Classe AC75, possa influenzare radicalmente il futuro della vela.

“La Class Rule AC75 stabilisce i parametri entro i quali i team possono sviluppare e portare in regata il monoscafo a vela più veloce che ci sia. Queste regole sono il risultato di una importante collaborazione tra Emirates Team New Zealand e Luna Rossa,” ha detto Martin Fischer, Design Coordinator di Luna Rossa Challenge.

"Questo processo rappresenta una vera pietra miliare, un passaggio chiave dallo sviluppo delle regole allo sviluppo della barca” ha aggiunto Dan Bernasconi. “Ora, in un tempo brevissimo, dobbiamo modificare completamente il nostro modo di pensare; dalla stesura di una regola equa dobbiamo passare a fare del nostro meglio per progettare la barca più veloce possibile all’interno dei limiti di stazza. Dobbiamo smettere di pensare a cosa intendevamo per regola, e cominciare ad analizzare il reale significato delle parole per vedere dove possiamo trovare spazio per ottenere anche il più piccolo vantaggio. Sappiamo che questo vale anche per le migliori menti dello yacht design e della tecnologia di tutti i team, che cominceranno a rivelare le loro innovazioni a partire dal 31 marzo 2019 quando potranno essere varati i primi yacht AC75.”