lunedì 24 gennaio 2022
  breaking news

Fallimento RM: si tratta per il recupero delle caparre degli italiani

Italiani coinvolti nel fallimento della Fora Marine: l’importatore tratta per il recupero delle caparre

Talamone – Tommy Moscatelli è il noto importatore italiano della Fora Marine, è lui che ha portato il marchio in Italia e lo ha diffuso con soddisfazione di molti clienti, ed è lui che ora si trova a dover gestire una situazione poco piacevole per il recupero delle caparre versate alla Fora Marine, il cantiere produttore degli RM fallito a fine 2019. Solovelanet lo ha intervistato per capire in questi casi come ci si muove.

SVN – Ora la Fora Marine è stata acquisita dal Gruppo Gran Large e affidata a un italiano Luca Tessitore. Qual è la situazione in cantiere.

T.M. – Quando il cantiere è fallito c’erano molte barche in produzione, alcune anche finite. Nessuna barca dei miei clienti però era stata ancora iniziata.

SVN – Il cantiere ora è stato affidato a un italiano.

T.M. – Sì, il nuovo direttore generale è Luca Tessitore, un amico di uno dei due proprietari del gruppo Grand Large che ha rilevato il cantiere.

SVN – Lei sa che intenzioni hanno.

T.M. - Sì, a quanto mi ha detto Tessitore, vogliono ripartire il più rapidamente possibile con la produzione, anche se non è ancora chiaro cosa vogliono fare con le barche già ordinate e di cui le caparre, ovviamente, sono scomparse nel fallimento. Io ho diversi clienti che hanno versato le loro caparre, in alcuni casi anche somme superiori ai 50.000 euro e che vorrebbero riavere i loro soldi o la barca che hanno ordinato.

SVN – Lei ha capito come pensa di orientarsi il cantiere.

T.M. – Non credo che si siano ancora fatti un’idea precisa di cosa fare. Penso che prima dovranno fare dei conti, vedere quante sono le barche ordinate e per le quali sono state versate delle caparre. Chiaramente non ci sono solo gli italiani, gli RM sono venduti in tutta Europa. Poi, mi hanno parlato di due strade, o praticare uno sconto consistente ai clienti e rivendere la barca, facendoli rientrare in questo modo almeno di buona parte di quanto versato, o arrivare a una trattativa per la restituzione parziale delle caparre.

SVN – In ogni caso non è una bella situazione.

T.M. – No, non lo è anche perché i tribunali fanno del tutto per proteggere i dipendenti prima e i fornitori poi ed è giusto, ma cosa fanno per proteggere i clienti che hanno versato delle caparre?

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere connesso con il mondo della vela e non perderti i nostri articoli, video e riviste, iscriviti alla nostra newsletter!

CATEGORIE ARTICOLI

Welcome Back!

Login to your account below

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?