SVN logo

La Regione Lazio permette di fare la manutenzione alla barca

Con un’ordinanza di carattere generale, la Regione Lazio dispone della possibilità di recarsi a fare la manutenzione alla propria imbarcazione

Abbonamenti SVN
ADV
Roma – Il giorno 24 aprile, è stata pubblicata sul Bollettino ufficiale della Regione Lazio l’ordinanza per cui si permette, dal momento della pubblicazione al 3 maggio prossimo, ai diportisti di recarsi presso i marina per effettuare la manutenzione delle proprie imbarcazioni. Rimane in vigore il divieto di uscire in mare con la barca.

Si ricorda, che l’ordinanza scadrà il 3 maggio, questo fa pensare che la stessa norma sarà contneuta nel decreto governativo che dovrebbe uscire prima del 3 maggio.

L'ordinanza è valevole solo per i marina che sono sul territorio della regione Lazio, è quindi da ritenersi escluso il marina di Cala Galera che, pur servendo la capitale, si trova in Toscana.

Di seguito l’estratto del Bollettino Ufficiale della Regione Lazione, pag. 10

E’ consentito lo spostamento, nell’ambito del territorio regionale, all’interno del proprio comune o nei comuni dove sono i natanti o le unità diporto di proprietà, per lo svolgimento, per non più di una volta al giorno, delle sole attività di manutenzione, riparazione, e sostituzione di parti necessarie per la tutela delle condizioni di sicurezza e conservazione del bene, da parte dell’armatore, del proprietario o del marinaio con regolare contratto di lavoro, esclusivamente nel rispetto di quanto previsto dai Decreti della Presidenza del Consiglio e di tutte le norme di sicurezza relative al contenimento del contagio da COVID-19;

sono consentite, nell'ambito delle attività di rimessaggio, delle marine o nei luoghi appositamente attrezzati, in considerazione delle esigenze di tutela del bene che potrebbe essere esposto a danni irreparabili in ragione di una carente attività manutentiva e di conservazione, le attività di manutenzione dei natanti e imbarcazioni da diporto, nonché le attività propedeutiche allo spostamento dal cantiere all'ormeggio;

i rimessaggi e le marine che hanno in deposito le imbarcazioni, nelle aree di manutenzione devono osservare l’obbligo di rispetto delle normative di settore e di ogni altra misura finalizzata alla tutela dal contagio, avendo anche cura di interdire l'accesso ai non addetti ai lavori.

Le attività indicate nella presente ordinanza dovranno comunque svolgersi nel rispetto di tutte le disposizioni e prescrizioni finalizzate al contenimento del contagio previste dai precedenti e vigenti provvedimenti nazionali e regionali, con particolare riguardo ai contenuti del "Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus 24/04/2020 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 52

http://www.regione.lazio.it/rl/coronavirus/