SVN logo
SVN solovelanet
venerdì 27 novembre 2020

La Slyder tedesca riparte con lo Slyder 49

Il cantiere tedesco con base costruttiva in Italia ha chiuso, ora la sede operativa è in Cina

Abbonamenti SVN
ADV
Eschborn (Germania) – Il cantiere Slyder, specializzato nella costruzione dei catamarani cambia proprietà e organizzazione e ricomincia dallo Slyder 49.

Quando due anni fa gli uomini di Slyder si presentarono alla stampa durante il salone dei Multiscafi alla Grande-Motte in Francia, non ci convinsero e lo scrivemmo.

Dichiararono un numero di barche vendute esagerate e dipinsero un quadro troppo entusiastico per un cantiere nuovo in un momento di crisi internazionale. Fatto sta che a distanza di due anni il cantiere ha chiuso i battenti.

A subentrare alla vecchia proprietà c’è oggi Markus Kuhner della Maeva Yachts GmbH, un rivenditore broker tedesco che ha fatto un notevole successo (anche la vecchia proprietà era un broker tedesco).

Il cantiere è stato completamente riorganizzato e la produzione che prima era eseguita in Italia nel polo nautico di Monfalcone, è stata spostata in Cina.

Il primo modello del nuovo cantiere sarà lo Slyder 49, un catamarano che è la rivisitazione intelligente dello Slyder 47 che comunque è un progetto che ha solo tre anni di vita.

Lo Slyder 49 si presenta più moderno e innovativo con una bella prua a slancio reverso e una roof sulla tuga con ampie zone vetrate per favorire l’illuminazione naturale degli interni.

La barca sarà presentata al salone di Dusseldorf a fine gennaio e ve ne sapremo dire di più dopo che l’avremo visitata.